Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, con Eufemia gli abiti usati hanno una seconda vita

A disposizione di chi ha bisogno
Articolo pubblicato il 07-12-2017 alle ore 11:27:43
 Varallo, con Eufemia gli abiti usati hanno una seconda vita  1
Varallo, con Eufemia gli abiti usati hanno una seconda vita 1

Passa l'esame degli utenti il servizio gestito dall’associazione “Eufemia” di Varallo, che permette a chi si trova in difficoltà di poter scegliere abiti e altri prodotti donati da chi non li usa più. Infatti nei locali adibiti a magazzino, messi a disposizione dal Comune di Varallo nella zona del Parco XXV Aprile, si possono trovare non soltanto abiti e scarpe per adulti e bambini ma anche oggetti per la cucina, lenzuola, coperte, giocattoli e ciò che serve per i bambini, come lettini, passeggini, carrozzine e altro tutti donati da chi non ne ha più bisogno e in buono stato. «Si tratta - spiegano i responsabili - di un servizio molto importante al quale ricorrono moltissime persone che non possono permettersi di acquistare questi prodotti nei negozi e che grazie alla generosità altrui riescono a provvedere al vestiario di tutta la famiglia. In questi anni i fruitori sono aumentati e non si tratta soltanto di stranieri ma vengono aiutati anche molti italiani. Il tutto viene reso possibile grazie anche al lavoro delle nostre volontarie che dedicano il proprio tempo, in base alle varie disponibilità, per garantire l’apertura del magazzino».

Per usufruirne però è necessario prendere appuntamento e ciò è possibile il mercoledì a settimane alterne recandosi all’interno dei locali di “Taverna D’Adda” dalle 9.30 alle 11. La prossima giornata dedicata agli appuntamenti è prevista per mercoledì 6 dicembre. Per ogni appuntamento viene chiesto un piccolo contributo di tre euro e si può scegliere e tenere qualsiasi cosa di cui si abbia necessità. Per ottimizzare il servizio e non creare disguidi ed evitare situazioni spiacevoli vige un rigido regolamento: al magazzino non si accede senza l’appuntamento e può entrare soltanto una persona alla volta che è libera di cercare ciò che le serve rispettando la durata dell’appuntamento che è di 45 minuti. Ci si può recare al magazzino tutte le volte che si necessita ma tra un appuntamento e l’altro deve trascorrere un mese.

Per chi volesse donare abiti o altri oggetti può farlo recandosi direttamente al magazzino in tutti i pomeriggi della settimana negli orari prestabiliti: il lunedì, martedì, giovedì dalle 14.30 alle 15.30 e il mercoledì e venerdì dalle 15 alle 15.30. Le volontarie presenti prenderanno in consegna le borse e le selezioneranno per la distribuzione.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...