Notizia Oggi

Stampa Home

Valduggia punta sul 5 per 1000 per potenziare l'ambulatorio

Basta firmare nell'apposito spazio del Modello 730 o Unico
Articolo pubblicato il 12-04-2017 alle ore 11:20:10
Valduggia punta sul 5 per 1000 per potenziare l'ambulatorio 3
L'ambulatorio di Valduggia

«Sostenete le attività dell'ambulatorio intitolato all’ex sindaco  Pier Carlo Zanetti». E' l'invito dell'amministrazione comunale valduggese. Come ogni anno, del resto, è possibile destinare il 5 per mille al Comune per finalità socio-assistenziali semplicemente firmando nell'apposito spazio del Modello 730 o Unico: «La nostra speranza è che anche nel 2017 i cittadini siano motivati e interessati  a fare crescere la nostra struttura - commenta Davide Guida, consigliere con delega all’assistenza -. Nel 2016 sono stati numerosi i valduggesi che hanno risposto in modo positivo, scegliendo di devolvere il loro 5 per mille al nostro paese, e di questo li ringraziamo moltissimo; la nostra speranza è che la fiducia accordata in passato al nostro ambulatorio venga confermata ancora».

Attualmente nell'ambulatorio di Valduggia sono attivi i servizi di prova della pressione arteriosa, iniezioni, servizio socio-assistenziale, prelievo del sangue e visite a domicilio, e le intenzioni del Comune sono quelle di incrementare le attività: «Ci piacerebbe poter avere a disposizione saltuariamente, magari una volta a settimana oppure ogni quindici giorni – prosegue Guida -, anche medici specialisti per le orecchie, gli occhi oppure  i nei». I contribuenti potranno quindi, in fase di compilazione delle loro dichiarazioni dei redditi relative al periodo di imposta 2016, decidere di sostenere le attività ambulatoriali. I fondi raccolti saranno appunto destinati al funzionamento dell'ambulatorio socio-assistenziale di via Roma e agli altri interventi in materia.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...