Notizia Oggi

Stampa Home

Valduggia, i genitori raccolgono fondi per il pavimento della scuola materna

I volontari vendono alle feste di paese dolcetti e marmellate
Articolo pubblicato il 25-09-2017 alle ore 13:55:22
Alcune mamme impegnate in iniziative per la raccolta fondi
Alcune mamme impegnate in iniziative per la raccolta fondi

Continua la raccolta fondi per la posa del pavimento anti-choc alla scuola dell’infanzia valduggese. Un’opera che sarà realizzata grazie ai contributi offerti dagli abitanti di Valduggia e dai paesi limitrofi.  Da quando è nato il “Comitato genitori scuola materna Giuseppe Rizzio”, circa tre anni e mezzo fa, i componenti si sono dati da fare per migliorare la struttura scolastica cittadina. Il gruppo ha già raccolto le somme necessarie per la posa delle tende ignifughe in tutti i locali della scuola, inoltre da tempo garantisce il corso di musica per i giovanissimi alunni e molte altre iniziative. Il consiglio direttivo del Comitato è formato dal presidente Sara Gallo, vice è Sergio Ottinetti, segretaria Tiziana De Franco e tesoriere Luisa Palladino. Da qualche mese il gruppo si sta occupando di un grande progetto, la posa di un pavimento antishock nel giardino della materna: «Finora si tratta senza alcun dubbio del lavoro economicamente  più impegnativo – spiega Palladino –, ma anche del più importante. Quando il pavimento sarà posato, contiamo tra qualche mese, i bambini saranno più protetti quando giocheranno. Finora abbiamo raccolto 8.500 euro, è necessario arrivare almeno a diecimila». Per arrivare a questa somma il Comitato ha scelto di non chiedere contributi all’amministrazione comunale ma di farcela con le proprie forze: «Insieme ai genitori dei bimbi, alle nonne e alle maestre ci stiamo dando da fare – continua Palladino -: dopo aver offerto dolcetti e marmellate, ora stiamo preparando antipasti piemontesi, leccornie in agrodolce e altre squisitezze che distribuiremo alle feste del nostro paese, prossimo appuntamento sarà per San Michele alla Colma».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...