Notizia Oggi

Stampa Home

Trivero, il sindaco contro Fratelli d'Italia: «Sicurezza non è il Far West»

All'evento organizzato pochi giorni fa tante persone hanno voluto sentire gli ospiti
Articolo pubblicato il 01-12-2017 alle ore 13:14:03
I relatori dell'incontro organizzato in biblioteca
I relatori dell'incontro organizzato in biblioteca

Mario Carli, sindaco di Trivero, parla dopo l'incontro sulla sicurezza organizzato dalla sezione locale di Fratelli di Italia. «Il nostro territorio, è sicuro, protetto e controllato: non è il Far West e non lo vuole diventare». L'incontro in questione è stato organizzato pochi giorni fa in biblioteca. 

In merito alla sicurezza locale l'amministratore sottolinea: «E’ poco etico e anche pericoloso incentivare all’autodifesa la nostra popolazione, prefigurando un clima da Far West, quando invece ci sono le forze preposte a tale scopo». Il primo cittadino inoltre tranquillizza anche sugli episodi di furti sul territorio: «A quanto risulta dalle forze dell’ordine, si evince che l’ultimo furto risale a luglio. Ritengo che il nostro sia un territorio sicuro, protetto e controllato dalle forze preposte e ora anche grazie all’ausilio delle telecamere di sorveglianza». Ma il sindaco vuole mettere le mani avanti: «Tutto ciò non esclude ovviamente la possibilità che alcuni episodi di criminalità possano accadere, ma da qua a sostenere cheTrivero sia il Bronx dei bei tempi, ce ne passa... Cerchiamo di restare seri».

E l'amministrazione nell'ultimo periodo ha investito molto in sicurezza: «Ognuno tragga le proprie conclusioni tenendo in considerazione invece le azioni concrete, e non i sentito dire, intraprese sul territorio negli ultimi due anni, dalla nuova caserma dei carabinieri, alla posa e gestione dei punti video sorveglianza, il tutto con l’indispensabile investimento dei privati, degli imprenditori locali e del Comune di Trivero».

Ciò non toglie che all’incontro organizzato in biblioteca da Fratelli d’Italia il pubblico non mancasse. E’ stata la prima iniziativa pubblica da quando c’è la sezione triverese, con Claudia Del Fabbro come referente. «Abbiamo voluto questo evento perché pensiamo che la sicurezza, assieme al lavoro, sia uno dei temi che interessano in questo momento tutti i cittadini, al di là dello schieramento politico di appartenenza. Sono contenta anche della grande partecipazione alla serata, la sala era davvero piena», ha spiegato. Ospiti della serata sono stati l’avvocato Andrea Conz che ha analizzato le questioni legali, insieme al titolare dell’Armeria Semini di Biella Igor Marangoni e l’istruttore di tiro Ferruccio Albini del Tsn di Varallo, insieme a Davide Zappalà, segretario provinciale e Andrea Delmastro nell’esecutivo nazionale.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...