Notizia Oggi

Stampa Home

Roasio, bonificata dal Comune la discarica di San Giorgio

Si è provveduto ad attuare una sentenza del tribunale di Vercelli
Articolo pubblicato il 02-11-2017 alle ore 14:43:08
Roasio, bonificata dal Comune la discarica di San Giorgio 3
Foto d'archivio

Sono terminati i lavori di bonifica ambientale in frazione San Giorgio a Roasio. «Per garantire il giusto decoro del paese, nel rispetto delle leggi e della normativa vigente in materia di rifiuti, alla fine del periodo estivo si è attuato un intervento di bonifica a San Giorgio dove c'era un continuo abbandono di rifiuti di ogni genere da parte di una proprietà privata», spiega il sindaco Gian Mario Taraboletti.

In particolare si è provveduto ad attuare una sentenza del tribunale di Vercelli. «In base al documento, vista l'impossibilità da parte del privato nel rispettare la sentenza, il tribunale ha imposto al Comune la bonifica del sito. Da allora, e mi riferisco al 2013, nessun intervento risultata essere stato effettuato. Pertanto la situazione risultava inevitabilmente peggiorata, trascorso così tanto tempo». La situazione, oltre che essere nota agli uffici comunali, era anche oggetto di vari esposti da parte di gruppi di residenti della frazione.

All'ingresso della proprietà si trovava materiale di vario genere quali biciclette distrutte, ferro sporgente lungo via Roma, cataste di legname, plastica, metallo, vetri, ingombranti e bombole. «Una vera discarica a cielo aperto», commenta il sindaco. E così si è provveduto a rimuovere i rifiuti in base a quanto disposto dal tribunale tramite l'impresa Helix Ambiente che opera già nel territorio.

«Sicuramente sarà nostra cura monitorare la situazione in maniera costante - promette il sindaco -, tramite il nostro personale di polizia locale e gli altri uffici competenti affinchè non si ripresenti la problematica in futuro, sia per un problema di sicurezza che per motivi igienico sanitari».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...