Notizia Oggi

Stampa Home

Quarona, i presepi tornano nelle vetrine dei negozi

Non mancheranno le creazioni nelle chiese: gli alpini lo allestiranno sul sagrato della parrocchiale
Articolo pubblicato il 02-12-2017 alle ore 14:50:25
foto repertorio
foto repertorio

Ritornano i presepi in vetrina a Quarona. L'iniziativa è della parrocchia, da abbinare alla realizzazione delle Natività nelle chiese del paese.

I presepi andranno nelle vetrine dei negozi da venerdì 8 dicembre, nel giorno della ricorrenza dell'Immacolata, e in questi giorni si stanno definendo le iscrizioni. L'iniziativa è stata ripresa qualche anno fa, dopo una lunga pausa, attingendo a una tradizione che a Quarona era stata lanciata dal parroco don Gaudenzio Soglio fra gli anni Settanta e Ottanta: nel ricordo del sacerdote (scomparso nel 1995), il parroco padre Matteo Borroni ha inteso riproporre la consuetudine natalizia. Nei prossimi giorni i commercianti si ingegneranno per le loro creazioni, mettendo in campo originalità e vena artistica. E come ogni concorso che si rispetti, ci sarà anche una premiazione, il 21 gennaio in occasione della festività patronale di Sant'Antonio.

I presepi saranno realizzati anche nelle chiese di Quarona, grazie all'impegno di associazioni o gruppi di cittadini. La novità del Natale 2017 sarà il presepe che il gruppo alpini ricreerà sul sagrato della chiesa. Ma non mancheranno le Natività negli altri edifici religiosi: alla Beata al piano ci saranno le creazioni degli studenti quaronesi, a San Rocco l'opera di Michelino Labbatee Giorgio Beltrametti, a Santa Marta dall’associazione “Amici del Venerdì Santo”.

Dall’8 dicembre sarà anche in distribuzione il calendario parrocchiale, interamente dedicato alla figura della Beata Panacea, patrona della Valsesia, le cui reliquie torneranno aQuarona proprio nel 2018, a fine settembre. Per l'occasione, gli studenti delle classi quinte della primaria allestiranno una rappresentazione dedicata alla vita della pastorella martire.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...