Notizia Oggi

Stampa Home

Piove dentro a Villa Becchi: a Varallo le magagne della struttura nel mirino dell'opposizione

Il sindaco replica
Articolo pubblicato il 03-01-2018 alle ore 12:36:51
Piove dentro a Villa Becchi: a Varallo le magagne della struttura nel mirino dell'opposizione 3
Varallo, Villa Becchi

Villa Becchi è stata oggetto di un'interrogazione presentata dalla minoranza durante il consiglio comunale prenatalizio. Elisa Astori, del gruppo “ViviAmo Varallo”, ha sollevato il fatto che la cittadinanza lamenti alcune problematiche legate soprattutto a carenze manutentive della struttura varallese. «Riconosciuta l’importanza del servizio della piscina reso alla cittadinanza e ai valsesiani - ha detto Astori -, si è a conoscenza di parecchi disservizi legati al centro di Villa Becchi quali la porta scorrevole dell’ingresso, bloccata da parecchie settimane, tanto che gli utenti la devono aprire a mano forzandola, numerose e diffuse perdite dal soffitto con tanto di secchi messi a terra per raccogliere l’acqua e danneggiamenti vari soprattutto negli spogliatoi. Noi chiediamo come e se verranno affrontati da chi gestisce la struttura e dal suo proprietario, se verranno messi a bilancio».

Si tratta di problematiche limitate alla questione della manutenzione ordinaria e straordinaria alle quali il sindaco risponde sottolineando che la manutenzione viene fatta regolarmente. «Nello specifico - commenta Eraldo Botta - si tratta soltanto di una questione di organizzazione. I tecnici si stanno occupando della porta, ma manca un pezzo che deve arrivare dalla casa produttrice. La struttura è molto grande e la manutenzione è complessa, non ci vedo nulla di particolare nel fatto che si verifichino piccoli problemi. Gli spogliatoi sono stati sistemati e lo saranno anche le perdite».

Inoltre il consigliere di minoranza ha evidenziato altri aspetti problematici quali la chiusura della struttura in alcune giornate del periodo delle ferie natalizie. «Dal punto di vista dei servizi turistici - ha detto Astori - mi sembra non sia adeguato che il centro chiuda complessivamente per otto giorni a fronte dei 15 di festività. Un’altra problematica sollevata dagli utenti riguarda anche la gestione dei numerosi corsi portati avanti al suo interno, spesso gli allenamenti della squadra agonistica interferiscono con chi si reca in piscina per il nuoto libero».

Villa Becchi non ha fornito i suoi servizi nelle giornate precedenti il Natale e lo farà il primo giorno dell’anno nuovo e per l’Epifania. «Si tratta di giornate in cui l’affluenza alla struttura è molto ridotta o quasi nulla - dichiara Botta -. La gente in queste giornate preferisce stare con la propria famiglia. Il personale è poco numeroso e necessitava di recuperare parecchie giornate di ferie, per questo si è scelta la chiusura in corrispondenza di queste giornate. Inoltre stiamo valutando di incrementare il numero di persone che lavorano a Villa Becchi per riaprirla alla domenica».

Per quanto riguarda la questione degli allenamenti della squadra agonistica il sindaco non ha dubbi e si limita a chiedere agli utenti di avere un po’ di pazienza. «Sono davvero molto orgoglioso - commenta il primo cittadino - che la nostra struttura offra un buon servizio a una quarantina di giovanissimi atleti che si impegnano nel nuoto agonistico. La vedo come una cosa molto positiva per la città e il disagio arrecato agli altri utenti è davvero minimo, chiedo comunque loro di avere un po’ di comprensione e di apprezzare il fatto che tanti bambini e ragazzi impieghino il proprio tempo libero in modo sano».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...