Notizia Oggi

Stampa Home

L'ospedale di Borgosesia avrà di nuovo l’otorino nel fine settimana

Diverse le proteste che si erano sollevate
Articolo pubblicato il 04-04-2017 alle ore 14:27:54
Borgosesia avrà di nuovo l’otorino nel fine settimana 3
Paolo Tiramani

Dopo un anno di sospensione e diversi cori di protesta, l’ospedale di Borgosesia avrà di nuovo un otorinolaringoiatra a disposizione nel fine settimana. L’Asl di Vercelli ha infatti firmato una convenzione con l’azienda sanitaria di Novara, ripristinando la figura dell’otorino di sabato e domenica.

«E’ con estrema soddisfazione che apprendo che l’Asl ha accolto la nostra proposta - commenta il segretario provinciale della Lega Nord Paolo Tiramani -. Un altro pezzo importante della sanità valsesiana sarà sistemato in tempi brevi. E' un ulteriore significativa dimostrazione che le nostre battaglie per la salvaguardia dei servizi all'interno del nosocomio valsesiano iniziano a dare i frutti sperati. Purtroppo molto spesso ci siamo trovati da soli a dover fronteggiare la precaria situazione sanitaria della Valsesia, ma continueremo a batterci perchè la salute dei cittadini per noi rappresenta una priorità assoluta da sempre e non soltanto a periodi alterni».

Questa “vittoria” arriva dopo il concorso per il primario di medicina, che a Borgosesia mancava da sette anni. Ma non per questo l’attenzione viene meno: «Vigileremo costantemente sulle direttive dell'Asl di Vercelli e della Regione Piemonte governata da una sinistra che continua a impoverire i territori montani tagliando servizi fondamentali per la nostra valle, ma non ci arrenderemo di fronte alle pillole che Chiamparino e soci vogliono farci ingoiare - conclude Tiramani -. Ora aspettiamo il concorso per il primario di ortopedia e qualcuno, strutturato o in libera professione, che sopperisca ai problemi di oculistica».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...