Notizia Oggi

Stampa Home

Ivan Godio resta alla guida del Nucleo soccorso di Gattinara

Qualche giorno fa l'assemblea annuale
Articolo pubblicato il 20-04-2017 alle ore 16:03:56
Ivan Godio resta alla guida del Nucleo soccorso di Gattinara 2
Il direttivo del Nucleo soccorso Bassa Valsesia di Gattinara

Il Nucleo soccorso Bassa Valsesia di Gattinara si è riunita per l’assemblea annuale, appuntamento che quest’anno è coinciso con il rinnovo delle cariche, che hanno comunque in gran parte confermato il gruppo dirigente uscente. Ivan Godio rimane presidente, affiancato dal vice Maurizio Lavazza, dalla segretaria e tesoriere Elisabetta Zilio e dai consiglieri Maria Grazia Carrer, Ottavio Farinella, Umberto Picone, Raffaella Cabiati, che subentra al posto di Valentina Casagrande. I revisori dei conti sono Giovanni Pizzolla e Piero Primavera, che sostituisce Michelina D’Agostino. Il collegio dei probiviri è invece formato da Simona Protto, Graziano Giardini e Stefania Curris, subentrata al posto di Stefano Gallarini.

Nato nel 2006 da otto persone, ora il Nucleo soccorso Bassa Valsesia conta 43 volontari. Le ultime emergenze a cui ha partecipato sono state a novembre, in provincia di Asti e a Perosa Argentina per il maltempo; a gennaio due volontari sono stati a Savelli di Norcia, nelle zone terremotate. «Negli ultimi 11 anni – dice Godio - il Nucleo soccorso non ha mancato un’emergenza, dai vari terremoti in Abruzzo e in Emilia, le alluvioni in Liguria».

Intanto prosegue costantemente la formazione dei volontari: ci sono persone che nell’associazione sono riusciti a conseguire le patenti per il carrello e camion. E ora stiamo creando un gruppo alpinistico per i lavori in quota, da utilizzare in caso di sgombero neve dai tetti degli edifici pubblici. Abbiamo un gruppo formato per il controllo delle aste fluviali e la messa in sicurezza degli operatori, volontari formati, e altri ne verranno preparati, per l’utilizzo delle diverse attrezzature: movimento terra, sollevatori telescopici, autocarri».

Il personale viene formato tramite corsi promossi dalla Regione Piemonte, a carico del Coordinamento territoriale di Protezione civile oppure a carico dell’associazione. Per diventare volontari del Nucleo soccorso Bassa Valsesia è possibile iscriversi in qualsiasi momento, rivolgendosi al polo di Protezione civile gattinarese (ex Coop). Si inizia a partecipare ad attività di sostentamento dell’associazione, come assistenza a manifestazioni ed eventi. Prima di operare come Protezione civile occorre seguire un corso di formazione sulla sicurezza del volontario.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...