Notizia Oggi

Stampa Home

Insegnante di Borgosesia guida il movimento ''Potere al popolo!''

Politica
Articolo pubblicato il 16-01-2018 alle ore 14:52:20
Insegnante di Borgosesia guida il movimento ''Potere al popolo!'' 3
Giacomo Vittone

Giacomo Vittone alla guida dellla neonata formazione politica della sinistra di alternativa. E’ un insegnante di Borgosesia il coordinatore di Valsesia e Valsessera per ''Potere al popolo!'', la piattaforma elettorale sorta sull’onda dell’appello partito dal centro sociale “Je so’ pazzo” di Napoli e cresciuta grazie all’adesione di comitati e formazioni politiche come l’Associazione Eurostop, il Prc, il Pci e Sinistra anticapitalista. A fianco delle formazioni politiche, anche numerose persone non aderenti a nessuna sigla specifica ma impegnate a vario titolo nel tessuto sociale del Paese, che insieme hanno dato vita a oltre un centinaio di assemblee territoriali nelle città e nelle province di tutta Italia. Anche Valsesia e Valsessera hanno risposto con entusiasmo all’appello: in attesa dell’ufficializzazione delle candidature necessarie ad avviare l’imminente raccolta delle firme per la presentazione della lista, dalle proposte dei rappresentanti locali che hanno preso parte alle assemblee di Biella, Novara, Vercelli e Pray è emersa per ora la scelta condivisa di nominare Giacomo Vittone, insegnante di Borgosesia, nel ruolo di coordinatore della lista di “Potere al popolo!” per l’area territoriale valsesiana e valsesserina.

«Nel silenzio generalizzato dei grandi mezzi di comunicazione - ha dichiarato Vittone - si sta svolgendo in tutto il Paese un grande processo di partecipazione democratica che ho seguito fin da sùbito con interesse; a convincermi della bontà di questo percorso sono da un lato la chiarezza dei suoi contenuti, dall’altro la qualità delle persone che li stanno portando avanti: nessun “grande nome” della politica, ma persone comuni che nella vita quotidiana, nel proprio lavoro, sui propri territori, praticano forme attive di resistenza e contrasto alle sempre più intollerabili disuguaglianze sociali, alle discriminazioni di ogni tipo, alla mercificazione delle nostre vite, alla rassegnazione allo stato attuale delle cose. Potere al popolo nasce dalla convinzione di poter davvero cambiare in meglio la realtà, perché mette insieme le persone che, giorno per giorno, già lo fanno».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...