Notizia Oggi

Stampa Home

Il sindaco di Prato Sesia insiste: necessaria la pista pedonale

Manuelli affronta anche il tema della viabilità nelle zone di campagna
Articolo pubblicato il 05-11-2017 alle ore 13:20:23
Il sindaco di Prato Sesia insiste: necessaria la pista pedonale 1
Il sindaco di Prato Sesia insiste: necessaria la pista pedonale 1

Torna a far discutere la pista ciclopedonale di Prato Sesia. Il sindaco Luca Manuelli risponde alle perplessità sollevate dal cittadino Claudio Sagliaschi. Quest’ultimo si era domandato la reale necessità dell’opera, costata 150mila euro. Sagliaschi aveva anche messo in luce il pericolo per chi percorre a piedi il tratto tra Baragiotta e Cà Bianca, verso Grignasco. «Non è in progetto la realizzazione di una pista ciclopedonale tra il Comune di Prato Sesia e il Comune di Grignasco – sottolinea Manuelli - ma di un tratto di “marciapiede” a raso percorribile sia dai pedoni che dalle biciclette che unirà il paese alle abitazioni sulla via Matteotti. Quest’opera è stata programmata in base alle richieste che puntualmente ogni anno i residenti della zona rinnovano, lamentando l’impossibilità di percorrere il tratto di strada a piedi e/o in bicicletta per problemi di sicurezza. Si è operata quindi la scelta di garantire la percorribilità a piedi e in bicicletta di un tratto di strada pericoloso». Manuelli affronta anche il tema della viabilità nelle zone di campagna: «Come amministrazione siamo a conoscenza della situazione in cui versa la viabilità rurale e delle potenzialità che potrebbe offrire per la fruizione del territorio. Considerato che nel 2017 i trasferimenti dello Stato ammontano a 66.942 euro, in riduzione del 20% rispetto all’anno precedente, dobbiamo prestare molta attenzione alla scelta degli interventi sul territorio che devono essere finanziati con entrate straordinarie».

Il momento, dunque, sostiene il sindaco, non è facile: «I progetti per una diversa valorizzazione del territorio e la realizzazione di percorsi ciclopedonali avrebbero dovuto essere avviati almeno una quindicina di anni fa, quando le risorse disponibili erano decisamente maggiori – afferma - in ogni caso come amministrazione abbiamo sempre partecipato e aderito a ogni forma di aggregazione e bando di promozione del territorio, anche se le risorse a disposizione sono limitate e riferite a particolari tipologie di interventi».

Fra le iniziative a cui ha aderito il Comune, l’itinerario “Le vie del vino”, l’accordo per la valorizzazione dell’itinerario “Sentiero Novara”, il progetto di Atl Novara “In bici a pelo d’acqua nel Novarese” e il “Gal Terre del Sesia”. «ll Piano di sviluppo locale di Terre del Sesia “Coltiviamo il futuro” è stato approvato e ammesso a un finanziamento pubblico di 4.165.520 euro; i primi due bandi per la filiera agroalimentare sono già stati pubblicati ed ora si è in attesa degli altri settori di intervento».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...