Notizia Oggi

Stampa Home

Il centro incontro di Grignasco premia i soci che compiono 85 anni

Domenica la festa
Articolo pubblicato il 06-12-2017 alle ore 12:39:36
Il centro incontro di Grignasco premia i soci che compiono 85 anni  1
Il centro incontro di Grignasco premia i soci che compiono 85 anni 1

Il Centro incontro anziani grignaschese ha premiato i soci che hanno compiuto 85 anni. Anche quest’anno il sodalizio guidato da Vittorio Spinardi ha proposto la festa dell’anziano, un’iniziativa che ha coinvolto numerosi partecipanti.

L’appuntamento ha dato la possibilità ai partecipanti di trascorrere una giornata in compagnia ma non solo. Nel corso della festa il direttivo ha consegnato una targa ricordo a sette persone che quest’anno hanno raggiunto gli 85 anni. Protagonisti della giornata sono stati dunque: Albino Bonato, Elda Guglielmetti, Pia Manarini, Vanda Merlin, Vittoria Michieletti, Ermida Valmacco e Giuseppe Bargiolu. Alle signore inoltre gli organizzatori hanno consegnato un omaggio floreale. «Si tratta di una manifestazione fondamentale per il nostro gruppo che ha una lunga storia alle spalle – commenta Flavia Marietta, segretaria del Ciag –. Questa è infatti l’edizione numero 34, ciò significa che un anno dopo la fondazione del sodalizio è cominciata la festa dell’anziano».

La premiazione, proposta ieri nel pomeriggio nelle sale del Ciag, è stata il cuore di una manifestazione cominciata intorno a mezzogiorno. L’appuntamento ha preso il via con il consueto pranzo servito a tutte le buone forchette. Dopo aver degustato le numerose prelibatezze il direttivo ha premiato gli 85enni. «In occasione della festa dell’anziano abbiamo cominciato anche la sottoscrizione a premi la cui estrazione sarà il giorno dell’Epifania – conclude Marietta –. Inoltre in occasione di Capodanno organizzeremo un grande cenone». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...