Notizia Oggi

Stampa Home

Gli imprenditori sponsor del nuovo pulmino per il Centro disabili

La cerimonia di consegna è avvenuta nel giardino di Villa Virginia
Articolo pubblicato il 26-12-2016 alle ore 16:11:37
Gli imprenditori sponsor del nuovo pulmino per il Centro disabili 2
A Varallo

Varallo adesso ha un nuovo pulmino attrezzato. Si tratta di un mezzo acquistato con il contributo di imprenditori locali, che in cambio della loro donazione hanno ottenuto un’insegna pubblicitaria applicata sul pulmino. Il mezzo è stato dato in comodato d’uso per quattro anni all’Unione montana affinché venga utilizzato per agevolare gli spostamenti di chi soffre di problemi fisici. «L’automezzo - ha spiegato Carlo Cerli, presidente dell’ente -, acquistato e successivamente modificato per essere dotato di quanto serve a chi si trova costretto sulla sedia a rotelle o è affetto da altre problematiche a livello fisico, servirà soprattutto a coloro che frequentano il Centro diurno disabili di Varallo, servizio in carico all’Unione montana».

La cerimonia di consegna è avvenuta all’interno del giardino di Villa Virginia, alla presenza del presidente Cerli e di coloro che hanno reso possibile la consegna del pulmino. Prima di entrare in servizio, il mezzo ha ricevuto la benedizione del prevosto di Varallo, don Roberto Collarini, che ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa a scopo sociale.  Poi è subito entrato in funzione servendo il Centro diurno disabili, ch'è frequentato quotidianamente da molte persone affette da disabilità. Ora loro possono raggiungere il centro e ritornare a casa più comodamente. Il pulmino verrà utilizzato per tutti gli spostamenti relativi alle attività Centro. Un traguardo importante che va ad arricchire i servizi messi a disposizione dei cittadini in carico all’Unione dei Comuni.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...