Notizia Oggi

Stampa Home
Bando

Confindustria Vercelli e Valsesia ripropone i premi studio

Concorso per chi ha ottenuto ottimi voti
Articolo pubblicato il 05-07-2017 alle ore 15:05:56
Una premiazione dello scorso anno
Una premiazione dello scorso anno

Confindustria Vercelli Valsesia rinnova anche per l’anno in corso l’iniziativa dell’assegnazione di premi di studio agli studenti più meritevoli della provincia di Vercelli.  L’Unione Industriale, per promuovere lo sviluppo dell’istruzione tecnico-professionale e avviare i giovani agli studi ad indirizzo industriale, bandisce per l’anno scolastico 2016-2017 il consueto concorso per l’assegnazione dei premi di profitto riservati agli allievi di Istituti Superiori e Centri di Formazione Professionale del territorio provinciale che hanno terminato il loro percorso scolastico. Per l’anno scolastico appena terminato sono state introdotte alcune novità: i premi sono stati aggiornati negli importi e per quanto riguarda i Centri di Formazione Professionale i premi di studio saranno attribuiti, di anno in anno ai migliori studenti che nell’anno formativo procederanno all’esame di fine corso paritario. Complessivamente, quest’anno, saranno attribuiti trentotto riconoscimenti in denaro a coloro che si saranno particolarmente distinti per voto di maturità o diploma od attestato di qualifica professionale.  L’iniziativa ha lo scopo di incentivare i migliori studenti e di rendere omaggio alla memoria di figure imprenditoriali scomparse che, con capacità e spirito di iniziativa, hanno segnato la storia dell'industria locale e talvolta nazionale e la cui esperienza professionale, pertanto, deve rappresentare un modello e un esempio per le nuove generazioni. Ai vincitori, in base alle graduatorie stilate da Licei, Istituti Tecnici e Centri di Formazione, i Premi di studio saranno conferiti entro dicembre 2017. Gli studenti interessati a concorrere ai premi, devono rivolgersi alla Segreteria del proprio Istituto scolastico.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...