Notizia Oggi

Stampa Home

«Comperate une tegola per San Martino»: Serravalle si mobilita

Questa sera
Articolo pubblicato il 11-11-2017 alle ore 14:21:36
«Comperate une tegola per San Martino»: Serravalle si mobilita 1
«Comperate une tegola per San Martino»: Serravalle si mobilita 1

Questa sera al salone del centro sociale di Serravalle protagonista la chiesa di San Martino. L'appuntamento si terrà alle 21 e sarà un tuffo nel passato e nel futuro della struttura. 

Da qualche anno la parrocchia aveva iniziato a pensare agli interventi di ristrutturazione e ora alcuni serravallesi sono scesi in campo per “salvare” la struttura. Si è formato dunque il gruppo “Una tegola per San Martino” che da qualche settimana è al lavoro per sensibilizzare la popolazione in merito al progetto di ristrutturazione dell’edificio religioso che sorge nel camposanto del capoluogo, a pochi passi al santuario di Sant’Euseo. «Si tratta della primissima chiesa parrocchiale di Serravalle – spiega Pio Passerini, uno dei volontari del gruppo promotore dell’iniziativa –  che necessita innanzitutto di un intervento sul tetto. Per questo motivo abbiamo deciso di mobilitarci e trovare una soluzione».  

Il gruppo che promuove l’appuntamento in programma per questo fine settimana, dal titolo “Diciannove chiese per San Martino”, conta una decina di persone. «Siamo un gruppo di volontari che ha preso a cuore le condizioni di questo edificio – prosegue Passerini -. Il progetto è a cura dell’architetto Andrea Musano che lo presenterà proprio sabato».

Diversi gli interventi da fare nella storica chiesa. «Urgente è la manutenzione del tetto. Verranno poi messi dei rilevatori lungo i muri dell’edificio che ne monitoreranno per sei mesi le condizioni strutturali e vedremo se sarà necessario anche qualche altro intervento - sottolinea Passerini -. Per le opere sono necessari 78mila euro, la fondazione Crt ci offrirà un contributo di 20mila euro a lavori iniziati ma sono necessari altri fondi».

Durante la serata di sabato si raccoglieranno anche offerte per gli interventi. «Il parroco farà un discorso iniziale, seguirà la presentazione da parte dell’architetto, lo spazio sarà poi dato al Comitato carnevale. Infine ci sarà un rinfresco - annuncia il volontario – e chi vorrà darci un aiuto riceverà i “tegolini”, biscotti fatti a forma ditegola per ricollegarsi al tema del progetto e ovviamente la raccolta benefica non si concluderà sabato ma proseguirà».

Oltre ad illustrare gli interventi in previsione, il Comitato carnevale di Serravalle durante la serata parlerà della storia delle chiese locali con l’ausilio di fotografie. «Abbiamo fatto un censimento scoprendo ben 19 edifici religiosi sul nostro territorio – racconta Gustavo Ferrara, del Comitato carnevale serravallese –. Per alcune chiese le notizie non sono numerose quindi ci limiteremo a farne qualche accenno, mentre per altre strutture ci soffermeremo maggiormente. Racconteremo aneddoti e dati storici, in maniera coinvolgente. Saranno anche proiettate immagini di interni e di esterni per avvicinare meglio i partecipanti all’argomento».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...