Notizia Oggi

Stampa Home

Botte tra quindicenni a Coggiola: due denunciati

Ad avere la peggio un giovane che è finito al pronto soccorso con prognosi di trenta giorni
Articolo pubblicato il 17-07-2017 alle ore 08:58:26
foto repertorio
foto repertorio

Pestaggio nei giorni scorsi a Coggiola: un 15enne all'ospedale. A finire nei guai ora sono due quasi coetanei che ora dovranno rispondere di lesioni davanti al tribunale dei minori di Torino. Nei loro confronti è partita la denuncia.

La vittima è un 15enne residente in valle che è rimasto ferito in modo serio. Il fatto risale a qualche settimana fa, nei giorni scorsi invece si sono chiuse le indagini condotte dai carabinieri di Trivero. E’ stato possibile risalire agli aggressori che sono stati sentiti. I militari si sono messi a indagare in seguito al referto medico del pronto soccorso dove il giovane era stato ricoverato: la frattura subita che ha portato a una prognosi di trenta giorni è stata causata da lesioni che difficilmente potevano apparire accidentali.

E’ stato un lavoro meticoloso quello degli uomini dell’Arma che hanno ascoltato la vittima cercando di ricostruire con lui l’intera vicenda. Lo scontro tra i tre sarebbe appunto avvenuto a Coggiola. Da una serie di verifiche si è arrivati a individuare i due aggressori: si tratta di un 15enne e un 16enne della zona che sono stati ascoltati dai militari e alla fine denunciati. Tutto sarebbe nato a causa di un diverbio per futili motivi. All’inizio una litigata a parole, quindi si è passati alle maniere forti e il 15enne valsesserino ha subito una vera e propria aggressione da parte dei due conoscenti che sono andati giù pesanti.

Ora la vittima dovrà pensare a guarire dalla frattura subita, mentre gli aggressori dovranno iniziare a pensare a fare i conti con la giustizia.

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...