Notizia Oggi

Stampa Home
Evento

A Trivero i registi presenti a ''I ricordi del fiume''

Appuntamento stasera a Ponzone
Articolo pubblicato il 18-05-2017 alle ore 10:22:48
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Stasera alle 21 al cinema Giletti di Ponzone verrà proiettato il film “I ricordi del fiume” e a seguire interverrà, per commentare e rispondere alle domande del pubblico, Massimiliano De Serio, regista del film insieme al fratello Gianluca.  Gianluca e Massimiliano De Serio, artisti e registi, lavorano insieme dal 1999.  Il loro cinema è caratterizzato da una particolare attenzione per temi molto sentiti e quanto mai attuali quali l’immigrazione, l’integrazione e la ricerca d’identità da parte di personaggi rappresentati sempre con realismo e umanità.  Nel 2012 hanno fondato il Piccolo Cinema, “società di mutuo soccorso cinematografico” nella periferia nord di Torino, dove vivono e lavorano.  Hanno realizzato film, documentari e installazioni, partecipando a mostre e a festival di cinema nazionali e internazionali, aggiudicandosi numerosi premi. Con le loro opere hanno vinto molti premi in festival di cinema internazionali tra cui: la pre-selezione all'Oscar per il Miglior cortometraggio (Maria Jesus, 2005), la candidatura agli European Film Awards per il cortometraggio (Zakaria, 2006), il Nastro d'argento per il Miglior cortometraggio (Maria Jesus, 2004), per la Miglior Sceneggiatura di cortometraggio (Mio fratello Jang, 2005) e per la Miglior Produzione di cortometraggio (Zakaria, 2006), due candidature al David di Donatello per il cortometraggio (Mio fratello Yang, Zakaria , 2005 e 2006, miglior film italiano in pellicola per tre anni consecutivi al Torino Film Festival (Maria Jesus, Mio fratello Yang, Zakaria). Il loro documentario Bakroman ha vinto il premio Miglior Documentario italiano al Torino Film Festival (2010).  Nel gennaio 2012 è uscito al cinema Sette opere di misericordia, il loro primo lungometraggio che può vantare ben 87 partecipazioni a festival nel mondo, con 20 premi vinti.  Il film racconta il sorprendente incontro tra la clandestina romena Lumita e l’anziano e malato Antonio.    Il film proiettato, “I ricordi del fiume”, è un documentario dedicato al Platz, una delle baraccopoli più grandi d’Europa che sorgeva a Torino lungo gli argini del fiume Stura e riprende temi e ambientazioni già sviluppati nelle precedenti opere dai fratelli De Serio: miserie, lacerazioni, drammi, speranze, vita.   L’incontro è organizzato dall’Associazione Culturale Il Prisma e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trivero, che promuovono costantemente da molti anni un cineforum presso il Cinema comunale Giletti di Ponzone. Giovedì 25 maggio la rassegna terminerà con la proiezione del film “La isla minima” di Alberto Rodriguez.   Ingresso intero 6€, ridotto per soci del Prisma 5€.

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...